Csr

Grazia lancia G21, un progetto esclusivo dedicato al futuro e alla rinascita. Oltre 100 pagine pubblicitarie raccolte. Al via la campagna

Sul numero del magazine in edicola daranno forma al futuro i personaggi più autorevoli del mondo del cinema, della cultura, della moda, della scienza, della tecnologia, dello spettacolo e della medicina.

Grazia, il primo fashion magazine 100% italiano, simbolo di contemporaneità, stile ed eleganza, lancia G21, un progetto esclusivo dedicato al futuro e alla rinascita che si declina in tutti i canali del brand, culminando con un appuntamento a fine anno che coinvolgerà tutte le edizioni internazionali della rivista.

G come Grazia, 21 come il numero delle personalità che uniscono le loro voci in questa iniziativa speciale per trovare nuove prospettive, 21 come l'anno in corso e 21 come le edizioni internazionali del giornale.

Cuore del progetto di Grazia, il numero speciale che sarà in edicola da domani, giovedì 18 marzo.
Come riprogettare il futuro? Come gestire la rivoluzione sociale e culturale che la pandemia ha provocato cambiando il pensiero e gli stili di vita? Quali nuove prospettive e opportunità si aprono e possono essere sviluppate?

«Ci siamo addolorati, spaventati, arrabbiati, rassegnati, ripresi e non vediamo l'ora di ripartire con nuove prospettive» dice la direttrice di GraziaSilvia Grilli. «Ma non sarà come accendere un interruttore che è stato spento e, come nella favola della Bella Addormentata, tutto ritorna come prima. Questo numero straordinario di Grazia è nato per aprire alle proposte per il futuro. I traguardi raggiunti dalle personalità presenti in questa edizione, il loro lavoro eccellente in campi diversi sono esempi per il nostro Paese e per il mondo. Per noi di Grazia e per loro credere nelle idee significa lottare per difenderle e realizzarle, rendere visibile l’invisibile», ha concluso Grilli.

Così su questo numero di Grazia daranno forma al futuro i personaggi più autorevoli del mondo del cinema, della cultura, della moda, della scienza, della tecnologia, dello spettacolo e della medicina, in un numero speciale da collezione.

Lo stilista Giorgio Armani, la direttrice di Spotify Italia Federica Tremolada, la direttrice di Facebook Sheryl Sandberg, l'attore Pierfrancesco Favino, il fondatore di Microsoft Bill Gates, il Rettore dell’Università Bocconi Gianmario Verona, il medico Paolo Veronesi. E ancora la virologa Ilaria Capua, l’architetto e imprenditore Piero Lissoni, la creativa digitale Elisa Maino, l’ olimpionica Bebe Vio, la campionessa di nuoto Federica Pellegrini, l’economista Lucrezia Reichlin, l’amministratore delegato di Formula Uno Stefano Domenicali, la direttrice della Biennale Arte Cecilia Alemani, lo chef italiano più premiato nel mondo Massimo Bottura, la scrittrice Teresa Ciabatti, la star della danza Roberto Bolle, la cantante pluripremiata Laura Pausini, l’editore e politico Massimo Bray e la direttrice di Grazia Silvia Grilli.

Questo momento storico viene considerato da tutti un'opportunità per ricostruirsi e reinventarsi. Per citare alcune voci: l'attore Pierfrancesco Favino crede che quando riapriranno, i teatri e cinema dovranno diventare luoghi per incontrare attori e registi e far tornare i giovani in sala. Per Laura Pausini la musica come strumento di aggregazione sarà più forte di prima. Il fondatore di Microsoft Bill Gates parla di transizione ecologica e di come ci libereremo dai combustibili fossili. L'architetto e imprenditore Piero Lissoni dice che dopo la pandemia ci prenderemo cura di ciò che è più prezioso: le nostre case, il nostro tempo e i luoghi in cui viviamo. La direttrice di Facebook Sheryl Sandberg riflette sulle nuove opportunità per le donne date dal mondo digitale. Il Rettore della Bocconi Gianmario Verona scrive di come la rivoluzione della didattica a distanza porterà a una formazione su misura per ogni studente. L'étoile Roberto Bolle chiede che le donazioni dei privati e il finanziamento pubblico si uniscono per fare ripartire l’arte.

Il racconto proseguirà con un ricco palinsesto sui profili social di Grazia, dove saranno approfonditi i contenuti del magazine con i contributi dei personaggi coinvolti. 

Con questa iniziativa Grazia si conferma un brand in grado di evolvere costantemente, diventando un punto di riferimento per oltre 4,7 milioni di utenti (Fonte: Data Fusion Nielsen Media Impact Maggio 2020) e 1,55 milioni di fan (Fonte Shareablee + TikTok e Pinterest Febbraio 2021).

In occasione del G21, anche la Factory di Grazia - la fucina di produzioni originali, shooting e iniziative contemporanee – si evolve, per offrire ai propri utenti progetti digitali innovativi e nuovi creators. Con Factory 21 vengono introdotti ventuno nuovi talenti digitali: dall’esperta di viaggi all’amante del design, dalla beauty creator al videomaker, dalla fotografa di moda, alla TikToker e ancora stylist, lifestyle expert e art director. La rosa di talenti della Factory 21 si attiverà a seconda delle diverse tematiche.

Per celebrare e diffondere ulteriormente i valori del G21, incentrati sulla ricostruzione del futuro e sulla rinascita, Palazzo Mondadori ha eccezionalmente illuminato i suoi archi con il colore magenta della copertina di Grazia, usando luci speciali e spettacolari.

Il racconto del progetto G21 culminerà con la realizzazione di un contenuto editoriale in collaborazione con La5, in onda mercoledì 31 marzo in seconda serata.

L'iniziativa ha riscosso molto interesse sul mercato: molti clienti hanno valutato positivamente il progetto e hanno deciso di investire pianificando una o più pagine. Il numero ha raccolto oltre 100 pagine pubblicitarie, a dimostrazione della volontà del mercato di guardare ottimisticamente al futuro investendo sulla ripresa.

Il lancio del nuovo progetto di Grazia è supportato da una campagna advertising pianificata su stampa, radio, web, social e DOOH.