Programmatic

Pladway e Broadsign: l’inventory Reach ora disponibile su Pladway per il next-gen programmatic Out Of Home

L’integrazione tra la SSP Reach di Broadsign con la DSP di Pladway consentirà ai brand e ai media buyer pianificazioni su scala globale ad alto impatto e misurabili.

Pladway, la piattaforma di programmatic advertising parte del gruppo Voilàp, annuncia la sigla di un importante accordo con Broadsign, la principale piattaforma internazionale per soluzioni di Digital Out of Home (DOOH) con la più ampia copertura globale oggi disponibile in 82 Paesi raggiungendo un totale di 76 miliardi di impression al mese.

Nei termini dell’accordo, l’integrazione della SSP di Broadsign Reach e la DSP di Pladway segna il passo nel percorso di visione globale della società italiana, consentendo ai brand e alle agenzie di accedere ad una soluzione di pianificazione di campagne in programmatic che da oggi raggiungerà oltre 80.000 schermi premium su scala mondiale.

Grazie all’integrazione tra le due piattaforme e al supporto ai deals always-on permesso dal protocollo Open RTB, gli attori del comparto pubblicitario digitale possono cogliere e sfruttare appieno le potenzialità del programmatic Digital Out of Home, raggiungendo in modo semplice e immediato una audience mondiale con il messaggio giusto presentato al momento giusto.

Broadsign Reach è la piattaforma SSP (supply-side) che fornisce il più ampio e diversificato inventory globale di schermi, compresi alcuni dei display più trafficati al mondo che spaziano dal retail alle aree di transito, dalla strada alle location di eventi e altro ancora.

"Con l'imminente fine del cookie, gli inserzionisti sono alla ricerca di un'alternativa al targeting di terze parti, e il DOOH si sta rapidamente dimostrando un'opzione valida, soprattutto perché il mezzo si muove verso una maturazione programmatica. Collaborare con DSP come Pladway per l’integrazione con Broadsign Reach aiuta a migliorare l'accessibilità dei media buyer all'inventory DOOH, in modo che possano trarre vantaggio dal formato dinamico per offrire campagne contestualmente rilevanti", ha spiegato Adam Green, SVP e GM di Broadsign Reach. "Pladway è una DSP ampiamente utilizzata e rispettata in Italia, e siamo entusiasti di vedere l'integrazione realizzarsi".

Con questo accordo Pladway si propone di favorire sia il business dell’industria pubblicitaria outdoor sia incentivare una cultura più diffusa sul programmatic Out of Home: “La connessione con l’inventory di Broadsign Reach consente di ampliare le opportunità per i brand del Made in Italy di raggiungere dall’Italia le audience presenti nelle location più iconiche del globo – da New York a Sydney in Australia – incrementando l’esposizione dei messaggi dei brand” ha dichiarato in conclusione Marco Orlandi, CEO di Pladway, precisando la volontà di Pladway di continuare a sostenere il DOOH come canale ideale per la realizzazione di campagne advertising efficaci e di elevato impatto facendo leva sulla centralità del dato e sul valore che è in grado di portare nel rilancio del sistema economico e sociale globale.

Per maggiori informazioni: www.pladway.com – www.broadsing.com