Editoriale

Bea: in gara 140 eventi per battere la crisi

Chiuse le iscrizioni alla sesta edizione del premio assegnato ai migliori eventi italiani ed europei. Rispetto all’anno scorso si è registrata una flessione nelle iscrizioni pari al -33%. Il dato fotografa la recessione in corso, ed è in linea con il trend dei grandi Festival internazionali. “Il premio è vivo e vegeto - afferma Salvatore Sagone, presidente di ADC Group -. Quest’anno si sono iscritte molte nuove agenzie e strutture”.

ele_02-PER-WEB-OK.jpgLe iscrizioni al Bea 2009 si sono appena chiuse ed è già tempo di bilanci.
Sostanzialmente in linea con i più importanti premi internazionali - ad esempio il Festival Internazionale della Pubblicità di Cannes, il Festival dei Festival, per intenderci - anche il Bea ha registrato un calo delle iscrizioni.

Il dato si aggira intorno al -33%: 140 eventi contro i 208 dell’anno scorso. Il dato assume un interesse particolare perché fotografa in maniera efficace questo anno ‘orribile’ della crisi. All’edizione 2009, infatti, hanno potuto partecipare gli eventi prodotti, da luglio 2008 (la vigilia della grande crisi) a fine giugno 2009, ossia alla situazione di mercato odierna, non proprio in ripresa.

Torniamo ai numeri. Come si affermava in apertura di questo servizio sono in totale 140 (Bea Italia + Bea Europa) gli eventi che verranno sottoposti alle autorevoli giurie composte da esponenti di aziende e da addetti ai lavori. Le giurie si riuniranno a Milano il 1° ottobre.
Dei 140 eventi iscritti 76 concorreranno al Bea Italia (erano 103 nel 2008), 64 al Bea Europa (erano 105).

Salvatore2004.JPG“Si tratta di un calo previsto ma il premio è vivo e vegeto – afferma Salvatore Sagone (nella foto), presidente di ADC, e ideatore del premio che quest’anno celebra la sesta edizione –. Nonostante sia uno tra i comparti più dinamici e vivaci la crisi ha colpito e sta colpendo duramente anche l’industria degli eventi. Le agenzie devono fare i conti con remunerazioni sempre più contenute, con ritardi dei pagamenti da parte dei clienti stessi alcune volte indecenti, e con la stretta sul credito da parte delle banche. Una situazione che, certo, non ha favorito la produzione di eventi con risorse rilevanti o, in alcuni casi, adeguate agli obiettivi prefissati. Ci aspettavamo, quindi, un'annata non certo brillante in termini di adesioni al premio”.

Eppure, secondo gli organizzatori si tratta di un risultato comunque positivo quello raggiunto dall’edizione 2009 del Bea. “Nonostante  la crisi del mercato, registriamo un dato decisamente positivo, ossia la partecipazione di diverse nuove agenzie e strutture al Bea Italia, e di nuovi Paesi all’EuBea. Inoltre, sempre più spesso, le aziende iscrivono direttamente i propri progetti. Ritengo che questi siano segnali di dinamismo e vivacità”.
Tra le nuove aziende che hanno iscritto direttamente i propri eventi, e le agenzie che fanno il proprio debutto al Bea Italia citiamo Bmw, Banca Monte Dei Paschi di Siena, Carat, Cbs Outdoor, Cento&Eventi, Class Editori, Giemme Eventi, Mms Eventi, Ogilvy, Portshopping, Studio Mailander, Unbranded, e Ventana Group.

Vercellone_Pier_Donato.JPGPer quanto riguarda i nuovi paesi che si affacciano alla ribalta dell’EuBea registriamo l’adesione di Belgio e Svizzera

Tutti gli eventi in gara, ripetiamo, verranno giudicati il 1° ottobre da due giurie d’eccezione: quella del Bea Italia sarà presieduta da Pierdonato Vercellone (nella foto), Direttore Creatività, Moda, Design e Grandi Eventi del Comune di Milano. Quella EuBEA da Christoph Tessmar, Congress Manager, Sanofi-Aventis (Spagna).

Tessmar_Christoph.JPGLe due giurie come sempre sono composte da autorevoli rappresentanti di aziende, della stampa e delle associazioni di categoria; in quella BEA Italia quest’anno saranno presenti anche professionisti provenienti da settori affini quali il cinema, la tv e il teatro (guarda i componenti della giuria del Bea Italia e dell'EuBea).

La proclamazione dei vincitori avverrà nell’ambito del Bea Expo Festival, kermesse di due giorni dedicata alla formazione nel settore degli eventi a livello internazionale. Ospite dell’iniziativa sarà quest’anno Milano. La data verrà comunicata dopo le vacanze estive.

Che la Festa abbia inizio!