Campagne

Seac lancia la campagna internazionale 'Sea is calling'. Firma Meloria

La campagna stampa parte dal richiamo del mare e si articola secondo due direttive, una relativa al mondo scuba, snorkeling e swimming, e l'altra a quello dell’apnea, adattando il messaggio di comunicazione a due categorie di consumatori molto differenti ma accumunati dallo stesso amore per l’acqua che li abbraccia entrambi.

L’acqua, elemento da cui tutto ha inizio, e il mare, un richiamo ancestrale e innato per ciascuno di noi: è da qui che parte la nuova campagna internazionale di Seac, azienda italiana tra i primi player su scala globale nel settore della subacquea e firmata dall’agenzia di comunicazione indipendente Meloria.

Il progetto di stampo internazionale integra diversi canali e formati. A fare da sfondo la strategia di comunicazione incentrata sul naturale richiamo del mare e racchiusa nel nuovo payoff 'Sea is calling'.

La campagna stampa parte dal richiamo del mare e si articola secondo due direttive, una relativa al mondo scuba, snorkeling e swimming, e l'altra a quello dell’apnea, adattando il messaggio di comunicazione a due categorie di consumatori molto differenti ma accumunati dallo stesso amore per l’acqua che li abbraccia entrambi.

La prima racconta del viscerale richiamo del mare e di quanto i prodotti Seac rappresentino la via più immediata per tornare a esso. Questa pulsione irrefrenabilmente, risvegliata dall'equipaggiamento Seac, prende corpo nei tre visual in cui tre diversi prodotti rendono 'acquatica' ogni tipo di superficie con cui vengono a contatto.

La campagna apnea, invece, utilizza il gioco visivo dello sdoppiamento del protagonista - metà uomo e metà squalo - per raccontare il risveglio del naturale istinto predatorio che vive in chi ama il mondo subacqueo, e che trova la risposta più alta nell'eccellenza dei prodotti Seac.

Il nuovo posizionamento del brand contamina anche il social e si traduce nelle due pagine Facebook ufficialiSeac ScubaSeac Apnea, che prevedono piani editoriali sviluppati ad hoc e una comunicazione in inglese per rispondere al target internazionale predefinito. È prevista, inoltre, un’attività di advertising su Facebook che copre più di 60 Paesi, volta ad aumentare il numero dei fan e promuovere i contenuti delle due pagine che continuerà fino a xxxx.

Alle campagne stampa e social si aggiunge anche il web. A raccontare l’idea 'Sea is calling' il videopensato per gli utenti del web, in particolare di Facebook, per narrare il nuovo posizionamento Seac: l’acqua è l’elemento da cui tutto ha inizio. L’eccellenza dei prodotti Seac è in grado di risvegliare l’istintiva attrazione verso questo elemento assopita dalla razionalità indicando al consumatore la via per riavvicinarsi alla materia primordiale della vita. Ritornare all’acqua significa riscoprire le proprie origini rivivendo le più intime passioni nascoste nelle profondità dell’esistenza.

Meloria ha orchestrato l’intera campagna ideando la strategia di posizionamento unica 'Sea is calling' che si diversifica in due toni di voce differenti, uno più sognante ed evocativo dedicato allo scuba, e l'altro più competitivo e vigoroso dedicato all'apnea, al fine di raggiungere l’obiettivo di Seac di raggiungere audience molto diverse ma con un forte messaggio comune.

“È stata una sfida entusiasmante quella di contribuire alla creazione del nuovo posizionamento di un brand come Seac, basato su insight universali. Costruire i binari di un percorso di comunicazione che con una rapidità sorprendente ha visto una risposta molto positiva, in tutto il mondo”, dichiara Andrea Rosagni, Direttore Creativo di Meloria.

“È stata un’occasione stimolante quella di creare una campagna di un brand di portata internazionale. Lavorare pensando a un target non solo italiano ci ha portato a ragionare su spunti più intimi che accomunano la natura umana a prescindere dalle contaminazioni culturali o ambientali. Abbiamo attribuito un ruolo al brand che diventa lo strumento attraverso il quale è possibile tornare all’acqua, l’unico elemento primordiale che ci accomuna”, conclude Livio Gerosa, Direttore Creativo di Meloria.

 

Credits:

Direttori Creativi: Livio GerosaAndrea Rosagni

Art Director: Fulvio Rumazza, Simone Caltabiano

Copywriter: Ida Mandolini

Social media manager: Sara Tetro

Fotografo: LSD.eu

SP