NC

NC n.105 | MINT, strategia oltreconfine

Nell’azienda meneghina fondata nel 2014 e oggi tra i principali attori globali del mercato madtech è arrivato il nuovo Ceo Lorenzo Larini con l’incarico di implementare l’espansione negli stati uniti. obiettivo: far diventare la società un global leader riconosciuto nel mondo dell’enterprise it solutions. La parola al gold sponsor degli NC Digital Awards.

Sono bastati meno di 10 anni perché Mint, azienda con sede a Milano specializzata nel software ARM (Advertising Resource Management), diventasse uno dei principali player nel panorama globale delle piattaforme di advertising automation proposte attraverso un modello SaaS.

Screenshot 2024 03 14 at 09.45.26

Dopo un forte consolidamento nazionale ed europeo, che ha registrato una grande crescita in Francia, Regno Unito e Germania, Mint è pronta a incrementare gli investimenti oltre confine puntando agli Usa, che rappresentano il 60% del mercato dell’advertising, oggi valutato oltre i 600 miliardi di dollari. Ce ne parla Lorenzo Larini, il nuovo ceo (in foto) chiamato a supervisionare la crescita organica nei mercati chiave e le acquisizioni strategiche dell’azienda. Larini entra a far parte del gruppo dopo il suo mandato come ceo di Ipsos Nord America e lavorerà dall’ufficio di New York.

Quali sono gli obiettivi del nuovo incarico?

Il successo di Mint in questi ultimi anni ha portato l’azienda a essere riconosciuta come una delle top 10 digital marketing companies in Europa. Per i prossimi tre anni, l’obiettivo è di far diventare Mint un global leader riconosciuto nel mondo dell’Enterprise IT Solutions e una componente essenziale all’interno dell’ecosistema SW di ogni grande azienda.

 

Quale sarà il suo ruolo nel processo di grande crescita già in atto di Mint?

Prima di tutto, quello di aggiungere il talento necessario per il percorso ambizio- so che abbiamo definito. Talento interno all’azienda ovviamente, ma anche come parte del nostro ecosistema esterno. Ne è un esempio la recente aggiunta al nostro Advisory Board di Shelley Zalis, ceo di Female Quotient che stata riconosciuta nel 2023 a New York dall’Advertising Club con il premio più prestigioso, l’Industry Legend Award. Altro tema prioritario è quello delle partnership. Per diventare un player primario nel mondo dell’Enterprise SW, è essenziale costruire una serie di partnership con altre componenti critiche dell’ecosistema tecnologico delle grandi aziende. Dai system integrators ai più importanti e innovativi tech provider.

E, per finire, un approccio programmatico alla crescita organica, investendo sui mercati a più alto potenziale, a partire ovviamente dagli Stati Uniti dove io resto basato, ma anche inorganica, con acquisizioni mirate.

Dal suo curriculum spicca il taglio internazionale. Quale pensa potrà essere il valore aggiunto di un background come il suo? Certamente avere vissuto in Paesi che rappresentano mercati importanti come quello UK e poi, più recentemente, negli Usa, è un grande vantaggio. Inoltre, aver avuto responsabilità di business e team dislocati in più di 60 Paesi mi ha consentito di acquisire un’esperienza diretta nel creare modelli operativi consistenti e scalabili, ma nel rispetto delle diversità locali.

Screenshot 2024 03 14 at 09.45.35

Cosa l’ha spinta ad accettare il nuovo ruolo in Mint? Come vede Mint nel mercato di settore, oggi? Una serie di fattori. Dopo avere contribuito alla crescita di diverse aziende internazionali sono stato attratto dall’idea di rendere disponibile la mia esperienza per permette- re ad una azienda questa volta italiana, ma già in forte espansione internazionale, di diventare un vero leader globale. Grazie alla mia esperienza in Gartner e poi Ipsos, ho avuto modo di vedere centinaia di startup di tipo tecnologico e la loro evoluzione nel tempo. Ho riconosciuto in Mint una serie di ingredienti comuni a quelle che ho visto diventare nel tempo i leader del loro settore. Da un posizionamento chiaramente differenziante, a diverse persone di estremo talento in ruoli e paesi diversi, a una vision chiara, ad un prodotto altamente innovativo e scalabile, con un’aggiunta di irresistibile passione tutta italiana.

La sua sede sarà a New York. Quali gli obiettivi di espansione? La mia sede e la mia casa restano New York. Il mercato dell’Advertising Resource Management è stimato in oltre 15 miliardi di dollari. Sebbene Mint sia già leader globale in questo ambito, la nostra penetrazione di mercato è inferiore all’1%. La nostra possibilità di crescita organica e inorganica è limitata solo dalla nostra ambizione.

Screenshot 2024 03 14 at 09.45.59

Quale strategia per consolidare il mercato Usa? Il mercato dell’Advertising è un mercato enorme, da oltre 600 miliardi di dollari. Gli Usa rappresentano oltre il 60% di questo mercato. Ecco perché per noi si tratta di un mercato così importante. Esistono almeno tre diverse direttrici di crescita in Usa: la prima opportunità è di espansione organica seguendo il footprint di alcuni dei nostri clienti europei. Crescere aiutando alcuni dei clienti attuali a crescere con noi negli Usa grazie a un approccio più efficace all’advertising. Si tratta di clienti con i quali abbiamo già instaurato un rapporto di fiducia e a cui abbiamo già dimostrato l’efficacia della nostra piattaforma. Un approccio che abbiamo già sperimentato con un certo successo in America Latina.

La seconda è aggiungere il talento necessario. Shelley Zalis per quanto riguarda gli Usa e non solo è già un nome molto conosciuto, ma stiamo anche assumendo una serie di persone che hanno grande credibilità all’interno dell’industry e un network importante negli Usa. La terza sono le partnership. Partnership con player internazionali con i quali abbiamo già creato valore reciproco in Europa e che hanno importanti operations negli Stati Uniti con storiche basi clienti. Questi partner hanno già testato con molti clienti comuni in Europa ‘il fattore Mint’ e sono pronti a collaborare con noi. Il 2024 sarà un anno di set-up nel mercato americano. Dal 2025 cominceremo a vedere gli effetti di una strategia semplice ma efficace in quanto già testata con successo.

Quali saranno i prossimi step del 2024?

Ci concentreremo su partnership importanti a livello locale e globale e acquisizioni che ci consentiranno di continuare a creare valore per i nostri clienti e che ci daranno un insormontabile vantaggio competitivo.