Magazine e20

e20 n.118. Convention Bureau Roma e Lazio, destinazioni di eccellenza per eventi e congressi internazionali

Il network del CBReL conta oltre 150 player del turismo regionale che rappresentano, in modo trasversale, la totalità della filiera della meeting industry del territorio: centri congressuali di prestigio internazionale quali il Roma Convention Center ‘La Nuvola’ e l’Auditorium Parco della Musica ‘Ennio Morricone’, poli fieristici del calibro della Fiera di Roma, gestori di importanti infrastrutture come Aeroporti di Roma, grandi operatori dello sport e della cultura quali Sport e Salute e Zetéma, hotel business e luxury oriented, agenzie Pco e Dmc, società di catering e service provider.

Il Convention Bureau Roma e Lazio (CBReL) è l’organismo ufficiale di promozione dell’offerta e dei servizi di Roma e Lazio sui mercati nazionali e internazionali della meeting industry, fondato in accordo con le principali associazioni di categoria del turismo e le istituzioni del territorio, Roma Capitale e Regione Lazio. Il network del CBReL conta oltre 150 player del turismo regionale che rappresentano, in modo trasversale, la totalità della filiera della meeting industry del territorio: centri congressuali di prestigio internazionale quali il Roma Convention Center ‘La Nuvola’ e l’Auditorium Parco della Musica ‘Ennio Morricone’, poli fieristici del calibro della Fiera di Roma, gestori di importanti infrastrutture come Aeroporti di Roma, grandi operatori dello sport e della cultura quali Sport e Salute e Zetéma, hotel business e luxury oriented, agenzie Pco e Dmc, società di catering e service provider.

Oltre a promuovere le candidature della destinazione per eventi e congressi internazionali, il CBReL offre supporto diretto ai meeting organizer fornendo informazioni dettagliate sul territorio, sulla disponibilità di venue e strutture, sulle opzioni di pernottamento, trasporti e servizi logistici, semplificando notevolmente i processi decisionali per la scelta di una destinazione e ottimizzando tempo e risorse finanziarie. L’attività di scouting delle opportunità per rafforzare il turismo legato alla meeting industry prevede, inoltre, la promozione diretta della destinazione attraverso fam trip, sales blitz, attività di marketing e la realizzazione di ricerche e analisi del settore per monitorare le tendenze del mercato e migliorare la qualità dei servizi offerti. Sulla rivista e20 l'intervista al presidente del Convention Bureau Onorio Rebecchini che ha illustrato i piani strategici di sviluppo dell'organismo ufficiale di promozione dell’offerta e dei servizi di Roma e Lazio.

Da due anni affiancate il Bea. Quale contributo pensa possa dare questa manifestazione al settore?
Crediamo fortemente che il Bea sia l’espressione dell’eccellenza nel settore della event industry e siamo molto soddisfatti di aver trasmesso con cura tutte le potenzialità del progetto nei tavoli istituzionali di Roma Capitale, Maeci (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) e Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane). La manifestazione, ospitata per il secondo anno nella nostra destinazione, oltre a premiare i migliori eventi e imprese italiane del settore, è una preziosa occasione di networking, formazione e aggiornamento per tutti gli addetti ai lavori al fine di perseguire obiettivi sempre più sfidanti con elevati standard di qualità.
CBWEB03
Il Consiglio di Amministrazione CBReL: da sinistra Onorio Rebecchini, Flaminia Roberti, Stefano Fiori, Daniele Brocchi, Marco Misischia

L’offerta turistica di Roma e Lazio non ha bisogno di presentazioni ed è sicuramente attrattiva per eventi internazionali. Può citarne alcuni?
La nostra destinazione ha ospitato diversi eventi di prestigio mondiale, grazie alla collaborazione del Convention Bureau Roma e Lazio con Istituzioni e operatori privati e, al momento, stiamo lavorando su diverse candidature internazionali che verranno assegnate entro il 2030. Tra gli eventi più recenti, solo per citarne alcuni del 2022 che non abbiamo mai ospitato o che mancavano da tempo, possiamo segnalare l’Igtm (International Golf Travel Market), il più grande market place internazionale per operatori turistici specializzati nel golf e che ha registrato la presenza di oltre 700 buyer altamente qualificati, e il Meeting Annuale e l’Assemblea Generale Iapco (International Association of Professional Congress Organisers), che ha visto riuniti i più rilevanti organizzatori di congressi ed eventi internazionali e ha segnato un momento significativo per la nostra destinazione poiché l’evento non si teneva nella Capitale da circa 40 anni. Per il prossimo futuro, segnaliamo due eventi internazionali che ospiteremo nella Città Eterna: Ijcnn 2025 (International Joint Conference on Neural Networks), con oltre 1.500 partecipanti e l’Iau 2027 (International Astronomical Union), con la partecipazione di circa 3.000 astrofisici e professionisti del settore provenienti da tutto il mondo.
CBWEB04
Cavea - Auditorium Parco della Musica ‘Ennio Morricone’

Un progetto rivolto proprio agli eventi è il ‘Club Ambassador’. Qual è la sua finalità?
Nell’ambito del progetto nazionale Ikl (Italian Knowledge Leaders), stiamo lavorando alla creazione di un ‘Club Ambassador’ del territorio, con l’obiettivo di identificare e coinvolgere quelle key-person che rappresentano il Capitale Intellettuale regionale e che siedono nei board di associazioni internazionali in Italia e all’estero. Esiste, infatti, un rapporto direttamente proporzionale tra il Capitale Intellettuale e il numero totale dei congressi ospitati in una destinazione e Roma, con leader locali attivi in diverse centinaia di associazioni internazionali, è la prima città in Italia e tra le prime 14 nel mondo (riferimento Rankings Icca delle destinazioni congressuali con dati del 2022). In tal senso, rimodulare la strategia di promozione, affinché i modelli di sviluppo economico prevedano di prendere come riferimento non solo le caratteristiche strutturali e logistiche delle venue di una destinazione, ma anche la possibilità di puntare sulla conoscenza come acceleratore di sviluppo - prevedendo un maggior coinvolgimento della comunità accademica, delle università e dei centri di ricerca - ha come obiettivo strategico quello di creare un ulteriore valore aggiunto all’offerta turistica di una destinazione.

CBWEB01
Roma Convention Center ‘La Nuvola’

Parliamo di futuro. Quali attività avete in cantiere?
Il futuro della destinazione parte inevitabilmente dall’impegno quotidiano volto a perseguire la qualità come elemento distintivo della promozione di Roma e Lazio. Proprio per questo, abbiamo avviato un piano di sviluppo triennale con iniziative programmatiche che non si limiteranno solamente al contesto congressuale, ma abbracceranno anche nuovi segmenti di mercato legati al turismo d’affari, tra cui il lusso. In ottica di sviluppo e crescita economica della destinazione, abbiamo accolto con entusiasmo la costituzione della nuova Fondazione per l’Attrazione ‘Roma & Partners’, avviando fin da subito una collaborazione sinergica per la realizzazione di progetti e iniziative di promozione turistica in Italia e all’estero. In accordo strategico con i nostri referenti istituzionali, ci proponiamo di raggiungere nuovi traguardi e di promuovere l’offerta congressuale regionale in modo più ampio e coinvolgente con l’obiettivo di generare un aumento significativo della domanda a beneficio dei nostri operatori e di tutta la filiera del turismo dell’intero territorio.

Marina Bellantoni