Magazine e20

e20 n.117. Ninetynine: essere iconici nel DNA

Simone Mazzarelli, ceo e founder, racconta alla rivista e20 l'esperienza vissuta durante la Live Communication Week e l'apporccio dell'agenzia in merito al futuro e al tema della sostenibilità.

Cosa significa essere iconici, oggi?  “Suscitare emozioni che non si scorderanno mai”.

Simone Mazzarelli, ceo e founder Ninetynine, ha le idee chiare su come creare eventi che rimangano impressi nella memoria. L’agenzia a oggi ha firmato numerosi progetti che l’hanno vista sul podio di premi prestigiosi dell’industry a livello nazionale e internazionale, a partire dal Bea Italia e dal Bea World. Proprio come vincitrice di entrambi i Grand Prix del 2022 con l’evento ‘Ferrari Capital Markets Day’, Ninetynine ha ideato e realizzato la terza edizione della Live Communication Week, che si è tenuta all’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 21 al 25 novembre 2023.  Artefice, ma allo stesso tempo, protagonista: anche quest’anno infatti l’agenzia si è aggiudicata importanti riconoscimenti: l’Iconic Event al Bea Italia e Bronzo Grand Prix al Bea World e altri premi di categoria per la ‘Cerimonia di partenza del Tour Mondiale dell’Amerigo Vespucci’ per il Ministero della Difesa e Marina Militare, in collaborazione con Difesa Servizi. A parlarcene è proprio Mazzarelli che ripercorre i risultati raggiunti e anticipando le sfide del 2024.

Ninetynine ancora protagonista. La Live Communication Week vi ha visti firmarne l’organizzazione per la seconda volta. Cosa vi ha lasciato questa esperienza?
"La soddisfazione e la gioia di aver dato vita a momenti incredibili con persone provenienti da diversi Paesi che hanno festeggiato i vincitori della kermesse. Abbiamo dato il nostro contributo nel porre l’attenzione su un comparto nel quale noi stessi lavoriamo. L’industry si è incontrata nuovamente nella capitale, consolidando un percorso iniziato lo scorso anno. È stata, per la seconda volta, un’esperienza straordinaria che ha fatto maturare ancora di più la consapevolezza che questa industria può esprimere tanto per contribuire alla crescita nazionale. E noi siamo sempre più orgogliosi di farne parte". 
NINEWEB00

Per l’evento avete ideato il claim ‘Eternity Experience’. Qual è il significato?
"Volevamo trasmettere il senso di unicità e memorabilità che ogni evento aspira ad avere. Il Best Event Awards, in quanto evento di celebrazione dell’intera industria, è il miglior veicolo di questo messaggio. ‘Eternity Experience’ rappresenta l’idea che l’esperienza offerta dall’evento sia così intensa e speciale che rimarrà nei ricordi dei partecipanti per sempre. Il claim riflette la natura unica del Bea e sottolinea come ogni edizione sia un’esperienza senza eguali".

"L’allestimento del palco ha integrato nella scenografia la scritta ‘Eternity’ come piena espressione di quanto volevamo rappresentare, mentre le grafiche esprimevano il concetto di eternità con richiami all’antica Roma e un gusto classico e senza tempo. Il mood generalesi è ispirato alla Notte degli Oscar, l’evento celebrativo per eccellenza". 

Come avete sviluppato il progetto?
"La nostra missione era realizzare un evento che celebrasse a 360 gradi il mondo degli eventi e che lo valorizzasse al massimo della sua potenzialità. Gli eventi sono composti da tecnologie, creatività, luci, suoni, ma soprattutto dalle emozioni e persone che li vivono e li realizzano quotidianamente". 

"Abbiamo approcciato questa edizione coinvolgendo tutti i partner per permettere loro di esprimere al meglio le proprie risorse. Il progetto è stato il frutto di uno studio comune in cui tutti hanno collaborato mettendo a disposizione del team di lavoro la loro expertise per la realizzazione di un grande show. I risultati raggiunti sono molteplici, in primis la soddisfazione di chi ha impiegato le proprie energie nella realizzazione delle due cerimonie".

"L’evento ha riscosso successo tra tutti i partecipanti e il coinvolgimento è stato costantemente attivo. Il Bea è un palcoscenico a tutti gli effetti e per un’agenzia è un grande onore avere la possibilità di mettere la propria firma sull’evento". 

Due prestigiosi riconoscimenti - Iconic Event al Bea Italia e Bronzo Grand Prix al Bea World - e altri premi di categoria per la ‘Cerimonia di partenza del Tour Mondiale dell’Amerigo Vespucci’. Come commentate questo traguardo?
"Un successo che rappresenta un momento di soddisfazione e riflessione sull’anno trascorso. Ancora una volta non ci siamo accontentati, né risparmiati. Siamo grati a Difesa Servizi per aver creduto in noi e nella collaborazione insieme. Abbiamo accettato una sfida dall’alto valore reputazionale e abbiamo raggiunto l’obiettivo con estrema soddisfazione e riconoscenza, sia nei confronti del cliente che del team di lavoro". 
NINEWEB02

Cosa rende, oggi, un evento iconico?
"Le emozioni e la partecipazione. E più sono forti le emozioni che si vivono durante l’evento, più è forte il ricordo e, di conseguenza, l’evento diventa iconico, impresso nella mente di chi l’ha vissuto e impresso nella mente di chi anche semplicemente l’ha visto. Per questo motivo, il nostro obiettivo è sempre quello di realizzare la migliore experience possibile. Allo spettatore vogliamo regalare qualcosa di unico e mai visto prima e, così facendo, gli facciamo vivere qualcosa che non scorderà mai".

Parliamo di voi e del vostro DNA. Sul vostro sito si legge: ‘We work on creativity challenges for special projects creating iconic connections between people and brands’. Cosa significa per voi creare connessioni iconiche tra persone e brand? 
"I progetti che ci portano al successo sono sempre molto diversi tra loro, ma tutti accomunati dallo stesso fattore: la forte interconnessione tra creatività e obiettivo. Lavoriamo sempre con una posta in gioco molto alta in termini di reputazione e di business e questi sono i progetti nei quali Ninetynine eccelle da sempre e che il mercato ci riconosce." 
NINEWEB01

Lemonn e Urban Value. Ci spiega quali sono i punti di forza di questi vostri fiori all’occhiello?
"Si tratta di divisioni ci hanno consentito negli anni di diversificare e di completare la nostra offerta. Le idee più innovative sono proprio quelle che hanno origine dall’intersezione tra concettie stimoli differenti e noi abbiamo investito su questo, mantenendo una ricerca di standard qualitativi estremamente elevata. Con Lemonn, ad esempio, grazie alla modellazione 3D e alle animazioni in real time, possiamo garantire un alto livello di spettacolarizzazione e immersività".

"Urban Value, invece, attraverso un innovativo modello di marketing, valorizza al meglio grandi immobili in disuso durante il periodo transitorio che precede la riqualificazione definitiva".

Una finestra sul futuro: come avete chiuso il 2023 e quali le sfide per il 2024?
"Il 2023 ha confermato il trend di crescita, facendo registrare un incremento sostanziale di fatturato. Abbiamo consolidato i rapporti con i clienti come Ferrari e ne abbiamo acquisiti di nuovi come Difesa Servizi e Marina Militare. Stiamo continuando a investire nello sviluppo dell’agenzia in termini di infrastrutture e, soprattutto, di risorse. Infine, un aspetto per noi essenziale: continuiamo a lavorare con l’obiettivo della sostenibilità, sempre al primo posto nelle nostre scelte e nel nostro impegno".

Serena Roberti