Media

Fabrizio Du Chène de Vère: "IGP Decaux per il secondo anno al fianco di Best Brands. Il 'cuore'? Nella relazione brand-consumatori conta sempre di più"

ADVexpressTv ha incontrato l'Ad di IGP Decaux, che anche quest'anno è partner della ricerca condotta da GfK e Serviceplan che misura in modo innovativo il valore delle marche. Ecco le sue riflessioni e alcune ipotesi rispetto ai risultati 2017, che verranno ufficialmente presentati il 15 novembre a Milano presso gli studi Rai di via Mecenate.

Quest'anno IGP Decaux sarà nuovamente al fianco di Best Brands in veste di partner. La ricerca, condotta da GfK Serviceplan, vede tra i sostenitori anche ADC Group, è giunta quest'anno alla terza edizione in Italia e misura in modo innovativo il valore delle marche, valutandone aspetti oggettivi ed emozionali, corpo e anima, attraverso un’indagine condotta con interviste dirette a ben 4.500 consumatori (leggi news). 

ADVexpressTv ha incontrato Fabrizio Du Chène de Vère, Ad IGP Decaux, per fare il punto sul sostegno all'iniziativa e alcune ipotesi rispetto ai risultati 2017, che verranno ufficialmente presentati il 15 novembre a Milano presso gli studi Rai di via Mecenate. 

Come ha spiegato il manager ai nostri microfoni, la scelta di sostenere anche quest'anno Best Brands deriva dal fatto che l'esperienza del 2016 sia stata molto positiva: l'iniziativa ha un forte richiamo e può contare su partecipazioni molto qualificate sia per quanto riguarda gli sponsor che sul fronte del pubblico.

Commentando i risultati dello scorso anno, che hanno visto Ferrero e Barilla trionfare rispettivamente nelle classifiche Best Corporate Brand e Best Product Brand, Du Chène de Vère ha affermato che si tratta di un risultato prevedibile: sono due eccellenze italiane, aziende rimaste familiari nel dna, a cui non si può non guardare con affetto. 

Per quanto riguarda invece Rigoni di Asiago, al primo posto nel ranking Best Growth Brand, che ha debuttato proprio nell'edizione 2016 della ricerca, l'Ad di IGP Decaux si è detto molto soddisfatto del successo di questa azienda, che ne rispecchia la capacità di posizionarsi sul mercato in modo efficace, cogliendo la particolare sensibilità che molti consumatori hanno oggi nei confronti dei prodotti provenienti da agricoltura biologica. 

Difficile prevedere che cosa possiamo aspettarci quest'anno dalla nuova classifica Best Millennials Brand, che misurerà la relazione del target 18 – 34enni con le marche di prodotto. Secondo Du Chène de Vère, probabilmente questo target dimostrerà una maggiore attenzione ai sevizi piuttosto che ai prodotti, con particolare riguardo all'intrattenimento. 

Nella presentazione dello scorso anno, GfK ha evidenziato il ruolo cruciale del 'cuore' di una marca, della sua parte emotiva, in particolare della brand experience rispetto al 'corpo'. Come ha dichiarato l'Ad di IGP Decaux ai microfoni di ADVexpressTv, si tratta di un trend destinato a rafforzarsi sempre più e che porta aziende di settori diversi a collaborare tra loro per dare vita a esperienze di 'live communication' efficaci. IGP Decaux sta dedicando importanti investimenti in risorse umane a questo aspetto: tra i progetti in cantiere, l'allestimento del grande albero di Natale in piazza del Duomo, in collaborazione con Sky, che utilizzerà poi il legno per realizzare delle panchine da posizionare nel giardino della propria sede. Insieme a CartsSì, invece, IGP Decaux si occuperà anche dell'illuminazione di Corso Sempione

La serata di presentazione dei risultati dell'edizione 2017 di Best Brands sarà anche molto focalizzata sull'innovazione, grazie anche alla presenza di Dhiraj Mukherjee, co-fondatore di Shazam. Un tema molto caro a IGP Decaux, che da anni lavora all'innovazione dell'Out-Of-Home, un mezzo che negli anni è stato protagonista di una profonda trasformazione, dovuta anche allo sviluppo di supporti digitali sofisticati. 

Come ha spiegato Du Chène de Vère ai nostri microfoni, il digital out of home è il secondo medium per crescita a livello mondiale, dopo il mobile (+11,4% la crescita registrata quest'anno). IGP Decaux è in prima linea nella trasformazione degli impianti tradizionali in digitali: a Milano ha installato sulle pensiline 60 facce da 84 pollici e, per quanto riguarda le infrastrutture di trasporto, è presente con impianti digitali negli aeroporti di Linate, Linate Prime, Malpensa, Orio al Serio, Torino Caselle, oltre che nelle metropolitane di Brescia, Milano e Roma a cui si aggiungerà, entro la fine dell'anno, anche Napoli

Operazioni rese possibili grazie agli importanti investimenti che l'azienda sta facendo in questa direzione: come ha dichiarato Du Chène de Vère ai microfoni di ADVexpressTv, negli ultimi anni IGP Decaux ha investito 5 milioni all'anno nella conversione degli impianti. E i risultati non si sono fatti attendere: i clienti sul DOOH sono passati dai 125 nel 2016 ai 250 nel 2017 e i ricavi raggiungeranno quest'anno i 6 milioni di euro, per arrivare poi a quota 8 milioni nel 2018.

Serena Piazzi