Partner

NC Awards 2024. The Trade Desk è Gold Sponsor. Bersini: "Un'occasione rilevante di contatto con la crème degli advertiser italiani e un osservatorio sull'innovazione in comunicazione. Kokai, connected tv e retail data i pillar della nostra crescita"

Angela Bersini, General Manager del global advertising technology player, spiega le motivazioni che hanno spinto la company ad affiancare i premi di ADC Group e racconta le leve di crescita del business nei prossimi anni, anche grazie al lancio della nuova piattaforma di Media Buying potenziata dall'Intelligenza Artificiale.

The Trade Desk è Gold Sponsor della diciottesima edizione degli NC Awards, i premi di ADC Group dedicati alla migliore comunicazione integrata Made in Italy.

La partnership tra la global advertising technology player e i riconoscimenti, come spiega ad ADVexpress Angela Bersini, General Manager della company, è legata al format dei premi, che grazie alla super giuria composta da una quarantina delle aziende top spender del mercato, chiamata a valutare le campagne in gara,  offre la possibilità di venire in contatto "con la créme degli advertiser del panorama italiano e creare networking con realtà coraggiose e innovative che vogliono affermare qualcosa di nuovo in comunicazione". 

Durante la sua esperienza in qualità di giurata, Bersini sottolinea di aver avuto la possibilità di vedere "tante campagne innovative e coraggiose con cui la company condivide l'approccio basato sulla volontà di essere all'avanguardia e di sperimentare".  Di grande interesse, inoltre, l'opportunità di "premiare le campagne in base alla categoria merceologica, potendo così osservare i trend emergenti nelle singole industry, come la sostenibilità, sempre più al centro delle strategie di comunicazione delle aziende e di grande interesse per i target più giovani". 

Le campagne premiate agli NC Awards, osserva la manager,  sono accomunate dalla volontà di essere innovative e di trovare nuovi modi di comunicare, per avvicinarsi anche ai consumatori più giovani. 

Spostando l'attenzione sulla piattaforma tecnologica, sugli asset di pianificazione e sulle strategie media più rilevanti per garantire efficacia ed efficienza alle aziende, Bersini spiega come nella piattaforma sia predominante un approccio multicanale delle attivazioni, per consentire alle aziende di raggiungere i consumatori nei diversi momenti della giornata con un messaggio consistente e coerente sui diversi touchpoint e mezzi, con una gestione ottimizzata della reach e della frequenza. "Evitiamo che il consumatore sia sovraesposto sui diversi mezzi e garantiamo coerenza delle pianificazioni con gli obiettivi di comunicazione, generando così maggior efficacia grazie a messaggi consistenti, personalizzati e ingaggianti su temi di interesse dei target coinvolti" sottolinea Bersini. 

Una delle leve di maggior efficacia nell'offerta di The Trade Desk è l'intelligenza artificiale, tool che potenzia Kokai, la piattaforma di media buying recentemente lanciata dalla company.  "L'IA sta rivoluzionando il mondo della comunicazione, i media e la creatività ed è un asset fondamentale della nostra nuova piattaforma Kokai, che offre  un nuovo approccio alla pubblicità digitale grazie ai progressi consentiti dall'IA nella misurazione, nelle integrazioni dei partner e in un’esperienza utente rivoluzionaria. Kokai garantisce ai marketer a tutti i livelli di beneficiare di tutta la potenza e la sofisticatezza della pubblicità programmatica integrata anche con l'esperienza umana. 

Riguardo al business, anche l'Italia, mercato nel quale The Trade Desk è operativo con una sede dal 2021, registra un trend molto positivo, in linea con la crescita internazionale (nel primo trimestre i ricavi globali ammontano a 491 mln di dollari, +28% sul 2023) e con gli obiettivi prefissati.  Tra i pillar di crescita della company,  la connected tv, "che rappresenta una buona quota del fatturato globale", l'identification strategy, soprattutto in uno scenario presto cookieless,  la piattaforma Kokai che fornisce algoritmi di deep learning in tutti gli aspetti del processo di acquisto dei media digitali e il retail media.