Partner

NC Digital Awards 2022. Di Benedetto (The Trade Desk) è Digital Media Person of the Year. "Un premio all'impegno per un mondo digitale più aperto, accessibile, trasparente, dove il valore venga distribuito e non polarizzato. Cresciamo quasi triple digit"

Il country manager Italia dell'advertising technology platform, Platinum Sponsor dei Premi di ADC Group alla migliore comunicazione digitale, spiega ad ADVexpressTV come il riconoscimento sia lo sprone a settare standard qualitativi ancora più alti. La company sta crescendo anche nel nostro Paese, dove è in corso un piano di assunzioni importante con l'obiettivo, entro pochi anni, di costruire una realtà che si avvicini alle 100 persone. A riguardo il manager commenta: "siamo un'azienda tecnologica, ma sono le persone che riescono a dimostrare qual è il valore della tecnologia".

Agli NC Digital Awards 2022 il premio DIGITAL MEDIA PERSON OF THE YEAR  è stato assegnato a Mariano Di Benedetto, country manager Italia The Trade Desk, per aver significativamente contribuito a uno scatto evolutivo dell’intera industry verso un’advertising più aperta, accessibile, trasparente e customizzabile. Le tecnologie e le soluzioni d’avanguardia che il manager e il suo team hanno introdotto nel mercato italiano, rendono oggi possibile per le aziende costruire e mantenere relazioni brand-safe e privacy first con i consumatori, con una scelta ampissima di editori e mezzi in oltre cento paesi nel mondo. Il tutto con una logica collaborativa tra tutti i player della filiera e gli intermediari della comunicazione e con un modello che si pone come obiettivo primario un’equa distribuzione del valore, volano di progresso e ricchezza per il mercato italiano del digital advertising.

Di Benedetto vanta un’esperienza ventennale nel digital marketing e nell’advertising in contesti globali, anni in cui ha contribuito a portare in Italia le principali piattaforme e tecnologie digitali. Ha ricoperto il ruolo di Italy Director Agencies and Business Partners e Fashion Industry Director in Meta ed è stato Board Member e Chief Digital Officer in Dentsu, dove tra l’altro ha lanciato iProspect la prima digital performance agency italiana. È docente in Master sull’economia digitale e le professioni a essa collegate.

Intervistato da ADVexpressTV  dopo la premiazione, il country manager della company che ha affiancato gli NC Digital Awards in qualità di Platinum Sponsor, ha dichiarato che il riconoscimento rappresenta lo sprone a raggiungere standard qualitativi ancora più alti, perchè per esprimere tutto il valore del digitale serve perseguire standard superiori a quelli attuali. L'obiettivo della company di proseguire nell'impegno per  rendere il mondo digitale più equo, accessibile e aperto, in modo che il valore e la ricchezza vengano distribuiti e non concentrati e polarizzati come avviene e affinchè il valore  di chi produce contenuti di qualità venga riconosciuto, dando l'opportunità  agli advertiser che adottano le tecnologie in programmatic di poter deliverare i messaggi pubblicitari in modalità più precisa e rilevante, raggiungendo i propri  obiettivi.

Il modello applicato da The Trade Desk sul mercato italiano è definibile adattivo, spiega il manager,  mette al centro il servizio e le persone, perchè,  sottolinea Di Benedetto, " la tecnologia per funzionare bene necessita di talenti e persone che la sappiano utilizzare. Gli algoritmi non risolvono qualunque challenge e dovrebbero essere customizzati  in base alle esigenze che ogni mercato ha".

"Siamo una start up sul mercato italiano ma anche un'azienda robusta, finanziariamente solida, quotata al Nasdaq e questo è il modello che  stiamo perseguendo in Italia, con un piano di assunzioni importante - prosegue Di Benedetto  - .Mesi fa eravamo in quattro, chiuderemo l'anno in 12 e l'obiettivo è  puntare al raddoppio per i prossimi due anni, arrivando a  costruire una realtà sul mercato che si avvicini alle 100 persone".

I risultati fin qui ottenuti sono incoraggianti: la company, spiega il country manager, sta crescendo a doppia cifra con un ritmo che si avvicina molto a un triple digit.  "Siamo orgogliosi di aver iniziato un percorso in un settore che rappresenta il futuro del programmatic adv, le connected tv, una priorità aziendale anche in Italia".

Infine, sottolinea il professionista, The Trade Desk è  una soluzione tecnologica aperta, accessibile, customizzabile e  totalmente trasparente e questi aspetti le consentono di avere importanti relazioni con i principali broadcaster italiani. Proprio la trasparenza è uno degli asset distintivi della company che si impegna affinchè "l'opacità che di solito viene associata al programmatic adv possa svanire".