Partner

Sassoli (Upa) sui benefici, per il Paese, della vittoria a UEFA Euro 2020. "Un ritorno alla centralità emotiva dell'Italia rispetto all'Europa, aiuterà economia, consumi e investimenti, in crescita come nel boom economico degli anni '50"

Il presidente dell'UPA Lorenzo Sassoli de Bianchi commenta gli effetti del trionfo italiano agli Europei, osservando come il Paese si trovi in un contesto molto positivo per la ripresa dei consumi e delle risorse investite dalle aziende in pubblicità, affermando che si assiste a un vero e proprio 'rimbalzo a V' dopo il pesante ralenty dovuto alla pandemia.

 

Il traguardo sportivo raggiunto dall'Italia a Uefa Euro 2020, come indicano molti studi, porterà grandi benefici al Paese. Secondo Brand Finance, ad esempio, la vittoria degli Azzurri  agli Europei aggiungerà al PIL 4 miliardi di euro grazie all'incremento di fiducia dei consumatori.

Secondo Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente dell'UPA, l'associazione che riunisce la principali aziende investitrici del mercato, il trionfo agli Europei, lo spirito di gruppo, la coesione del Paese attorno a questa improtante e inaspettata vittoria contro l'Inghilterra sarà di grande aiuto all'Italia. 

"Un ritorno alla centralità anche emotiva dell'Italia rispetto all'Europa, non solo sul piano razionale, a mio parere supporterà l'economia, i consumi, che già osserviamo essere belli tonici, come del resto assistiamo a crescite degli investimenti pubblicitari pari al boom economico degli anni '50" commenta Sassoli. "E' veramente un momento di grande interesse e prospettive - aggiunge il manager -, per il quale il calcio aiuterà, come del resto ha fatto il tennis, anche "ad avvicinare i giovani alla televisione e allo sport praticato e a rispolverare nel Paese la tendenza a fare squadra e a fare sistema, perchè la Nazionale ha vinto non tanto per l'eccellenza di un campione ma per la forza e la coesione di un gruppo di giocatori".

Del resto, ricorda il presidente dell'UPA, la pandemia, soprattutto durante il lockdown, ha insegnato agli italiani il bisogno che ciascuno di noi ha dell'altro, l'importanza dell'unione sociale, dell'amicizia e del farsi carico di chi è più debole. 

Naturalmente non sono mancate punte eccellenti, come Mancini, Pessina che nel loro approccio e vision a lungo termine sono simili al premier Draghi e che insegnano con il loro modello agli imprenditori ad adattarsi alla realtà del mercato in continuo cambiamento cercando di essere flessibili e al contempo dotandosi di obiettivi di lungo periodo senza mai farsi prendere dall'emotività tattica. 

Sassoli conclude sottolineando come, complice gli Europei, insieme alle prossime Olimpiadi, e successivamente alla Nations League e poi i Mondiali fanno e faranno bene agli investimenti pubblicitari. A riguardo il manager ricorda come gli investitori, appena conclusosi il lockdown, siano ripartiti con veemenza negli investimenti pubblicitari, a dimostrazione della strategicità della comunicazione per le aziende. Oggi, infatti, assistiamo a un rimbalzo a V della pubblicità che auspichiamo duri a lungo.