Editoriale

A IAB Seminar in distribuzione il Digital Report di ADVexpress sul Real Time Bidding

Il secondo numero del nuovo strumento informativo e di approfondimento di ADC Group è stato diffuso in via elettronica a un database di circa 40 mila utenti profilati, e distribuito in via cartacea durante l'evento che si è svolto a Milano presso la sede del Sole 24 Ore.
La strategia editoriale di ADC Group si è sempre ispirata al principio del Clic & Paper: il web e la carta stampata, innovazione e tradizione, informazione in tempo reale, online, e approfondimento attraverso le testate cartacee. Il nuovo prodotto che avete tra le mani sintetizza perfettamente la nostra filosofia.

I Digital Report di ADVexpress costituiscono, infatti, uno strumento informativo e allo stesso tempo di approfondimento, diffuso in via elettronica a un database di circa 40 mila utenti profilati, e in via cartacea durante gli eventi più importanti. Questa nuova iniziativa si aggiunge alle 18 già in essere e arricchisce un ‘bouquet’ di servizi editoriali che nessun altro competitor nel settore della comunicazione può vantare.



Dopo il numero del debutto dedicato all'e-commerce e distribuito in occasone del Netcomm eCommerce Forum (leggi news), il secondo numero dello speciale di ADVexpress dedicato al Real Time Bidding è stato distribuito allo IAB Seminar che si è svolto il 4 luglio a Milano presso la sede del Sole 24 Ore (leggi news). Il Digital Report di ADVexpress Speciale RTB è consultabile anche online qui e in allegato al presente articolo.

Il fattore ‘tempo’, e nella fattispecie il ‘tempo reale’ in cui sempre più spesso si pianificano e acquistano spazi digitali, si sta rivelando uno dei punti focali dell’evoluzione del mercato dell’online advertising.

I numeri sono noti (MagnaGlobal prevede addirittura che quasi il 50% del Display sarà transato ‘automaticamente’ entro il 2017) ma in parte ancora da verificare al di là della tendenza dei media - testate di settore incluse - di amplificare al massimo qualsiasi nuovo fenomeno. Una cosa è certa: stiamo assistendo a qualcosa che cambia profondamente le regole del gioco, provocando conseguenze dirette e indirette che ancora è difficile e faticoso comprendere fino in fondo.

Per esempio, che i processi e le meccaniche del ‘programmatic buying’ e del Real Time Bidding sono destinati a prendere piede ben oltre il solo online display. Negli Stati Uniti, il paese di gran lunga più avanzato sotto questo punto di vista, esistono e sono operative piattaforme per il trading in tempo reale di spazi differenti - Out Of Home, Radio, perfino Tv. D’altra parte, con la digitalizzazione pervasiva che via via tocca e trasforma tutti i media, sarebbe stato ingenuo pensare che non poteva succedere.

L’idea che sta nascendo, dunque, è quella di un Real Time Advertising che toccherà tutti i canali, e grazie al quale - nonostante le difficoltà tecnologiche, gli standard da condividere, le pratiche ancora spesso accusate di scarsa trasparenza e il resto -, le marche riusciranno a comunicare con maggiore efficacia ed efficienza ai consumatori, superandone diffidenze e timori per la minacciata invasione della privacy.

Un passo per volta, probabilmente si arriverà al punto in cui il RTA si unirà alla RTC, un nuovo acronimo, ancora poco diffuso ma assai significativo visto che sta per Real Time Creativity.
Non sarà un percorso facile, quello per arrivarci. Ma se pensiamo che il ‘digital’ nel suo complesso ha poco più di 20 anni e che l’RTB ne ha al massimo 2, è facile rendersi conto dell’accelerazione davvero incredibile cui ci troviamo di fronte. Non c’è tempo da perdere!

Salvatore Sagone
Direttore responsabile e presidente ADC Group