Partner

Nc Digital Awards 2019/2. Le nuove frontiere della comunicazione digitale. La parola a Carpinelli (Bitmama), Guzzetti (Kettydo+), Baldassarre (Mindshare) e Nasetti (Phd)

In occasione della riunione plenaria della giuria di aziende del Premio di ADC Group, tenutasi lo scorso 25 settembre al Talent Garden Milano Calabiana, abbiamo intervistato i creativi che hanno presentato live le proprie campagne in concorso, chiedendo di raccontarci gli aspetti più innovativi dei loro progetti e di anticiparci quali saranno i trend futuri della comunicazione digitale. Ai microfoni di ADVexpress Tv: Julie Carpinelli(Bitmama), Andrea Guzzetti (Kettydo+), Daniela Baldassarre (Mindshare), Luca Nasetti (PHD).

La giuria di aziende degli Nc Digital Awards 2019 si è riunita in sessione plenaria il 25 settembre al Talent Garden Milano Calabiana per decretare i vincitori dell'ottava edizione del Premio ideato e promosso da ADC Group, che ha ospitato quest'anno al suo interno  i concorsi  Premio Facebook e Instagram giunto alla sesta edizione.

Guarda il video dei lavori della giuria.

Per l'occasione i creativi, che hanno presentato 'live' le proprie campagne agli oltre quaranta manager d'azienda seduti in giuria, hanno illustrato anche ai nostri microfoni i punti di forza e gli elementi innovativi delle loro campagne in concorso e il loro personale punto di vista sui trend e le nuove frontiere della comunicazione digitale in ottica di massima integrazione.

Iniziamo la pubblicazione della nostra inchiesta con i commenti di: 

Julie Carpinelli, senior strategist e copywriter Bitmamadichiara: "Le campagne che abbiamo presentato sono quella di ‘Oreo Crispy&Thin’ e ‘Oro Saiwa Colazione social’. Nella campagna ‘Colazione social’ la meccanica era interamente basata sui social e non chiedeva  alle persone attività extra, come uscire o iscriversi su un sito per partecipare a un’activation, ma azioni  riguardanti le loro abitudini, come fare una foto, mettere un hashtag ecc. Quindi la semplicità del messaggio e della meccanica rappresentano la forza dell’operazione.  In merito ai nuovi trend della comunicazione digitale Carpinelli ha dichiarato: "Stiamo lavorando sempre di più sui dati e sulle possibilità che Google trends e Insights ci offrono su quello che fanno realmente le persone e ci permettono realmente di personalizzare il messaggio, in un’ottica di creazione di campagne sempre più declinate sugli interessi di ciascuno".

 

Andrea Guzzetti, direttore creativo Kettydo+, spiega: "Nella campagna ‘Air Action Vigorsol - Be Fresh Get Noticed’ che abbiamo sviluppato per Perfetti Van Melle ho trovato nuove grammatiche per parlare a un target molto difficile. Gli aspetti più innovativi del progetto sono la comunicazione meno patinata e più spontanea, il colloquio e l’apertura al dialogo di un testimonial che è stato utilizzato come cardine di una campagna totalmente digitale che non prometteva premi, ma solo visibilità. La risposta degli utenti ha premiato le scelte linguistiche". Riguardo ai trend Guzzetti sottolinea: "Le marche devono aprire colloqui sempre più spontanei e veri con i consumatori e offrire contenuti e non solo prodotti o servizi. Vincerà un approccio valoriale, la storia che riesce a coinvolgere le persone perché condivide dei valori reali  e non espone solamente il prodotto in maniera invasiva, ma lo immerge all’interno della vita di ciascuno di noi."

 

 

L'head of content di Mindshare Daniela Baldassarre, dichiara invece che "La campagna ‘Carnevale Kinder’ ha riportato nelle famiglie italiane il gioco della pentolaccia con una piccola piramide riempita di prodotti Kinder associata al carnevale. La campagna ha lavorato in ottica di ‘reverse fun’: siamo partiti da touchpoint più piccoli, lavorando con degli influencer con una campagna social per raccontare quanto giocare con la pentolaccia sia semplice e immediato, conquistando la fiducia delle famiglie. Si è passati poi a touchpoint più ampi come la display e la tv per raggiungere un’audience già sensibilizzata da questi influencer. La redemption è stata molto alta: una persona su 2 alla fine della campagna si è recata al supermercato per acquistare il gioco della pentolaccia e abbiamo avuto un +22% di associazione fra il carnevale e Kinder". Sui prossimi trend della comunicazione digitale la creativa sottolinea: "credo sarà quanto più integrata, come questa campagna che ha mescolato diversi touchpoint, da quelli in grado di emozionare e creare un passaparola a tv e display". "Lavoriamo molto con influencer in grado di sviluppare qualsiasi brief, valorizzare  il brand e portare valore aggiunto nel momento in cui deve essere creata un'interazione e un racconto di marca".

 

Infine per Luca Nasetti, digital media planner PHD: "L’aspetto innovativo della campagna ‘Girella Day’ è stata la scelta di fare un’attività on the field in una località che avesse il nome Girella: a Girella Villa, in provincia di Torino, abbiamo coinvolto la popolazione locale e il sindaco. L'attività ha avuto una cassa di risonanza sulle property social degli influencer attivati e delle concessionarie coinvolte". I trend del futuro? "Il mondo della comunicazione digitale è in continua evoluzione - afferma -  e dall'inizio della campagna, a marzo, ad oggi sono esplose nuove forme di comunicazione e nuove tipologie di social . Credo che la comunicazione sarà sempre più visuale, il video la farà da padrone in modo sempre più evidente nel futuro".