UPDATE:
Medallia lancia quattro innovazioni rivoluzionarie nel campo dell'intelligenza artificialeAl via l’edizione primaverile di “La Lettura Intorno – BookCity tutto l’anno”, ideato con Fondazione Cariplo. Dal 21 al 24 marzo oltre 50 appuntamenti in tutti i Municipi della cittàLactalis lancia il programma “DISrACTIVE” per educare e agire contro le condizioni di fragilità e disagio e a favore dell’inclusioneEugenio De Marco è il nuovo Direttore di Facile.itOMG nel 2023 supera il miliardo di billing (+12%) e segna +15% dei ricavi. Il 2024 anno della svolta: attesa ulteriore crescita del +10% e focus su dati, martech & AI, retail media, misurazione, CSR e nuovi modelli di sviluppo global. Mercato adv a +2,5%Rai Pubblicità presenta la politica commerciale per la primavera 2024. Previsto un recupero di ascolti di due punti sul 2023. Listino in continuità rispetto al primo trimestre, con una variazione del 3,5% di cpg a prodotto omogeneoGruppo Matches sbarca in Sardegna. All’agenzia romana la co-organizzazione di una stagione di eventi sportivi, con l’apertura di un corner nell’isolaUn’analisi di GfK su IA generativa e AR/VR racconta i due trend emergenti che potrebbero risollevare il mercato della Telefonia. Nel 2023 le vendite totali di dispositivi legati al Metaverso diminuite del 2% a unità, i ricavi generati a +15%Agricoltura e cibo: le donne che guidano la transizione ecologica al centro della “Festa del BIO” di Milano, organizzata da FederBio, in programma per sabato 9 marzoComma3 festeggia 25 anni di attività con la riorganizzazione, la gara di Primadonna Collection e nuovi ingressi tra i quali quello di Debora Ferranti nel ruolo di Project Manager
Inchieste

Criscuolo (Triumph Group International): "Roma 2024? Preoccupazioni comprensibili, ma la città ne aveva davvero bisogno"

Roma ha rinunciato a portare avanti la candidatura di Roma a sede delle Olimpiadi del 2024. Cosa ne pensano i professionisti del mondo degli eventi e della comunicazione?

Sono passati pochi giorni da quando il sindaco di Roma Virginia Raggi ha annunciato il NO ai Giochi Olimpici 2024 (leggi la news a QUESTO LINK) e giovedì 29 settembre si è svolta l'assemblea capitolina per il consiglio straordinario sulle Olimpiadi. Un nulla di fatto, dal momento che la direzione presa è stata confermata: Roma 2024 non è, come aveva dichiarato Raggi, una priorità per Roma.

Anche il presidente del Comitato Promotore di Roma 2024 Luca Cordero di Montezemolo ha dichiarato "Siamo tutti convinti che è un discorso chiuso e basta".

A seguito dei fatti si sono scatenate le reazioni del mondo politico, sportivo e, anche, della comunicazione.

Cosa ne pensano le agenzie di eventi e i professionisti del mondo della comunicazione? Abbiamo interpellato alcuni dei protagonisti della event industry per capire il sentiment all'indomani dell'annuncio.

Risponde Maria Criscuolo, president & founder di Triumph Group International.

"Partiamo da un presupposto: il ricordo della gestione di alcuni grandi eventi del passato non è buono: gli errori e le gravi inadempienze non hanno lasciato un'immagine positiva della città. Posto questo, che è senz'altro vero, rimane il fatto che i grandi eventi sono un enorme volano, non solo economico, per l'immagine stessa e per la reputazione di una città, nonché per una rimessa a nuovo degli impianti sportivi, dei servizi e delle infrastrutture. Sono, insomma, un'opportunità unica per il marketing territoriale.

Una corretta sintesi di queste due verità sarebbe stata quella di mandare avanti la candidatura di Roma e, da parte del sindaco, di imporre, nella gestione dell'evento, una nuova metodologia e corretti principi di trasparenza. Io, quindi, sposo le preoccupazioni di Virginia Raggi - il sindaco, del resto, è rimasto coerente alla propria posizione sui Giochi, non avendo mai nascosto di non volerle appoggiare, in accordo con la maggioranza dei cittadini -, ma io credo che, ugualmente, la città ne avesse bisogno. Oggi, a Roma, si sta perdendo il senso civico e siamo ai minimi storici a livello di senso di appartenenza. Bisognava portare avanti la candidatura e dire a gran voce: Si può fare, ma soprattutto Si può fare in un altro modo".

 

Leggi anche l'editoriale di Salvatore Sagone, presidente di ADC Group a QUESTO LINK

 

Chiara Pozzoli